Basilica delle Vigne
Basilica delle Vigne - Campanile millenario
- Storia
- Arte
- Albo d'Oro
- Collegiata
- Santuario
- Parrocchia
- Cappella Musicale
- Chiostro medievale
- Campanile millenario
- Mostra permanente
- Nascita dello Scoutismo
- Come arrivare
- Info
CAMPANILE MILLENARIO

campanile1.jpg Il complesso delle Vigne è caratterizzato dal grande Campanile costruito, in modo davvero originale, a cavallo della via che separa la Chiesa dal Chiostro.
La sua costruzione è da collegarsi alla erezione in Parrocchia della Chiesa delle Vigne, avvenuta nel 1147 circa.
La poderosa arcata a sesto lievemente acuto, su cui poggia, è impostata su forti muri in pietra squadrata appoggiati da un lato alla testata del transetto della Basilica e dall’altro sul muro del Chiostro, in quel tratto interrotto a forza.
Il campanile delle Vigne è tra i grandi campanili romanico-gotici ancora conservati a Genova, quello più antico rimasto. Alto 40 mt. dal piano della strada all’ultima cornice è 56 mt. alla cuspide, si erge solenne nella sua mole squadrata, traforata sui quattro lati da coppie di bifore nell’ordine inferiore e da vaste pentafore nell’ordine superiore.
Sotto l’arco, su cui poggia il Campanile, è custodito il sepolcro di Anselmo d’Incisa, che fu medico del papa Bonifacio VIII e di Filippo II, re di Francia. Sul frontespizio del sepolcro è raffigurata su un bassorilievo la storia mitologica di Alcesti (II sec. d.C.).
All’interno del Campanile sono ospitati gli Archivi storici: quello dei Massari, quello del Capitolo dei Canonici e quello della Prevostura.



Basilica delle Vigne, Genova - © 2017- W3C XHTML CSS compliant by pulsante - design paroledavendere - top